RAMAZZOTTI Liquore Amaro 100 cl.

16,50 €
Disponibile
Solo 9 rimasto/i

Scheda prodotto

Scheda prodotto
Codice prodotto 13RAM11
Tipologia Amaro
Anno NV
Gradazione 30 % Vol.
Composizione / Uvaggio Scorze di arance di Sicilia, anice stellato,cardamomo,chiodi di garofano
Temperatura Servizio 18 - 20° o con ghiaccio
Tempo Conservazione di lunga durata
Produttore Pernod Ricard
Regione Lombardia
Dettagli
Una perfetta combinazione di 33 erbe e spezie provenienti da tutto il mondo: sono questi gli ingredienti che utilizzati fin dal 1815 permettono ad Amaro Ramazzotti di avere quel gusto unico ed inconfondibile. Formato cl. 100
Descrizione produttore
RAMAZZOTTI

L'Amaro Ramazzotti venne prodotto per la prima volta a Milano nel 1815. Nacque come "Amaro Felsina Ramazzotti" da una ricetta segreta di Ausano Ramazzotti (Bologna, 1791 - Milano, 1866), un farmacista bolognese trasferitosi a Milano agli inizi del XIX secolo.

Fu il primo aperitivo a non avere il vino come base.

Ben prima dell'unificazione d'Italia, considerando i confini da valicare, non era facile ottenere le migliori spezie a Milano. Tuttavia la passione e l'intraprendenza di un giovane imprenditore, e aspirante erborista, fece la differenza. Nel 1815 Ausano Ramazzotti all’interno di un piccolo laboratorio di Milano inizia a sperimentare con ingredienti provenienti da tutto il mondo tra cui: scorze d'Arancia dolce italiane, genziana, rabarbaro, curcuma e rosmarino. Spinto dal desiderio di produrre una bevanda aromatizzata, perfetta per ogni momento della giornata, Ausano crea un’armoniosa miscela di 33 spezie, erbe, fiori e frutti, la cui ricetta è ancora oggi segreta e tramandata nel tempo.

Ecco come è nato Amaro Ramazzotti. Per i milanesi è diventato in fretta l'amaro preferito da bere con il caffè, una tradizione nata più di 200 anni fa. In pochi anni la miscela di 33 erbe, spezie, fiori e frutti creata da Ausano Ramazzotti conquista la città. Le prime bottiglie di Amaro Ramazzotti fanno rapidamente la loro comparsa sugli scaffali di bar e salotti, per accompagnare le notizie quotidiane della "Gazzetta privilegiata di Milano". Tuttavia, per il giovane imprenditore questo non era ancora abbastanza. Prendendo spunto dal desiderio di cambiamento e di crescita che stava guidando la città, Ausano comincia ad esplorare i punti di incontro della nobiltà di Milano. Nel 1848, una volta trovato il luogo perfetto, a pochi passi dal Duomo (Via Santa Margherita), apre un bar dove servire il primo liquore italiano non a base di vino da bere a tutte le ore, con il caffè, come aperitivo o come digestivo. Amaro Ramazzotti diviene così il simbolo di un'epoca di Milano, della sua vivacità e dei nuovi stili di vita che si stavano creando. Un amaro dal gusto unico, che ha saputo incantare prima Milano, e poi il resto del mondo.